stemma FSMI

Figli di Santa Maria Immacolata

Preghiere

   
La gioia di rispondere: Si, Signore!

Signore Gesù

Ti dico sì.
A te solo
posso dire sì
il sì totale
completo
libero
detto liberamente,
come l’ ha detto Maria
Vergine e Madre
per sempre.
A te solo
che liberamente
hai detto sì
al Padre
alla croce
a noi
a me
proprio a me.



Preghiera per il Capitolo

Eterno Padre, ti preghiamo
per intercessione della Vergine Immacolata
di concedere ai padri capitolari
e alla Congregazione tutta
la luce del tuo Spirito,
affinché viviamo questo tempo di grazia
nella verità e nella comunione fraterna.
Donaci lo Spirito di sapienza,
perché sappiamo cogliere
nei segni dei tempi la tua Volontà,
per incarnarla con trasparenza
ed essere testimoni generosi
della tua Chiesa in cammino. Amen.



Stanchezza

Vedi Signore
come sono stanco,
schiacciato dal mio lavoro,
indurito dall’abitudine!
Che cosa mi curva così,
con il naso incollato alle cose
da non vederle neanche più?
Mi sento stanco e sterile.
Sono preso dal meccanismo rigido
del mio lavoro,
delle mie preoccupazioni,
dei miei obblighi.
Porto il peso di questo incarico
come un fardello troppo pesante!
Nessuna sosta gratuita, nessuna fantasia,
non più ispirazione, non più dinamismo…
Del lavoro da stupido!
Ne è troppo,
TROPPO!
Aspiro a fermarmi,
Voglio ritrovare un riposo tutto semplice,
il gusto e la gioia della vita ordinaria.
Voglio contemplare i lillà in fiore.
Voglio gustare il rosa dei mandorli.
Voglio riscaldarmi dolcemente al sole
e incantarmi con la sua luce.
Voglio inabissarmi nel silenzio
per ritorvare il mio essere
e lasciar rifiorire la mia anima.
Voglio ridiventare me stesso
per lasciar respirare
tutte le province del mio essere.
Voglio di nuovo dissetarmi alla Tua sorgente,
voglio ridiventare sorgente.

Ah, Signore, aiutami.
Voglio cambiare, cambierò!

Louis Evely


Signore della conversione

O Cristo,
Signore della conversione,
apri il mio cuore al tuo giorno:
sia per me giorno di perdono
e di tenerezza.

Se guardo i miei peccati,
chi può resistere davanti a te?

Purificami, salvami;
strappami dalle forze del male,
liberami dalle divisioni,
unifica il mio essere
e la mia vita.

Donami la forza e la grazia,
perché contemplando le tue meraviglie,
avanzi verso la tua gioia.

Mi hai dato il pane di vita
come provvista per il cammino
e annuncio del tuo ritorno:
fa’ che mi trovi
nell’azione di grazie,
trasfigurato dalla luce
del tuo perdono
e dalla gioia di ritrovarti.

PIERRE GRIOLET



Caro Gesù, ho faticato non poco a trovarti…

Ho faticato non poco a trovarti.
Ero persuaso che tu stessi laggiù,
dove il Giordano rallenta la sua corsa
tra i canneti e i ciottoli,
scintillando sotto il velo tremante dell’acqua,
rendendo più agevole il guado.

C’è tanta folla in questi giorni che si accalca lì,
sulla ghiaia del greto, per ascoltare Giovanni,
il profeta di fuoco che non si lascia spegnere neppure nel fiume.
Immerso fino ai fianchi dove il letto sprofonda
e la corrente crea mulinelli di schiuma,
invita tutti a entrare nell’acqua,
per rivivere i brividi di un esodo antico e
mantenere vive le promesse, gonfie di salvezza.
In un primo momento,
conoscendo la tua ansia di convivere con la gente,
e sapendo che la tua delizia è stare
con i figli dell’uomo,
pensavo di trovarti in quell’alveare
di umanità brulicante sugli argini.

Qualcuno, però, che pure ti ha visto uscire
dal Giordano,
grondante di acqua e di Spirito,
e mescolarti tra la turba di pubblicani e peccatori,
di leviti e farisei, di soldati e prostitute,
mi ha detto che da qualche giorno
eri scomparso dalla zona.

Ora, finalmente, ti ho trovato.
Ed eccomi qui, accanto a te,
non so bene se condotto anch’io dallo Spirito,
in questo misterioso deserto di Giuda,
tana di fiere e landa di ululati solitari.

don Tonino Bello



Sono pronto, Signore


Signore, Tu mi chiami ed io ho paura di dir di sì.
Tu mi vuoi ed io cerco di sfuggirti.
Tu chiedi d’impossessarti di me ed io mi rifiuto.
Così, non afferro tutto quello che vuoi da me.
Tu t’aspetti il dono completo; questo è certo.
E io talvolta sono pronto a farlo, nei limiti delle mie possibilità.

La tua grazia mi spinge interiormente, e allora tutto mi pare facile.
Ma ben presto mi riscuoto, esito, non appena mi accorgo di quello
che debbo abbandonare e quanto è dolorosa la rottura definitiva.

O Signore, sono in ansia e lotto nella notte.
Dammi la forza di non rifiutarmi.
Illuminami nella scelta di ciò che vuoi tu.

Io sono pronto…..

J. Lebret



Rendici degni di servire

Padre, rendici degni
di servire i tuoi figli e nostri fratelli,
che in mezzo al mondo vivono e muoiono
nella povertà e nella fame.

Dà loro, attraverso
le nostre mani e il nostro cuore,
il pane quotidiano, la pace e la gioia.

Padre, donaci oggi e sempre
la fede che sa vedere e servire
Gesù, tuo Figlio, nei poveri.

Fa, o Padre, che diventiamo un tralcio
genuino e fruttuoso di Gesù, vera vite,
accettandolo in noi
come la verità che dobbiamo annunciare,
come la vita che dobbiamo vivere,
come la luce che dobbiamo accendere,
come l’amore che dobbiamo comunicare,
come la via che dobbiamo percorrere,
come la gioia che dobbiamo donare,
come la pace, che dobbiamo diffondere,
come il sacrificio che dobbiamo offrire
per la salvezza del mondo.

Madre Teresa di Calcutta


 Signore, sei tu la luce

Signore, tu sei la mia luce;
senza di te cammino nelle tenebre,
senza di te non posso
neppure fare un passo,
senza di te non so dove vado,
sono un cieco
che pretende di guidare un altro cieco.

Se tu mi apri gli occhi, Signore,
io vedrò la tua luce,
i miei piedi cammineranno
nella via della vita.

Signore, se tu mi illuminerai
io potrò illuminare:
tu fai noi luce del mondo.

card. Carlo Maria Martini



PREGHIERA PER IL DIES NATALIS


O Gesù, Tu sei il Buon Pastore che dà la propria vita per le sue pecore.
Tu ami molto il tuo gregge, e tu continui a dargli pastori secondo il tuo cuore, affinché nessuno di loro sia perduto. Ti lodiamo e ti ringraziamo perché ci hai dato p. Giuseppe Frassinetti, tuo sacerdote, che ha vissuto e svolto il suo sacerdozio nell’imitazione totale e unione completa con te, Sommo ed Eterno Sacerdote. Il Tuo amore ha acceso nel suo cuore una scintilla che è diventata un grande fuoco, che l’ha spinto ad operare instancabilmente per la tua gloria e la salvezza delle anime, diventando “tutto per tutti”.

A Te, che sei il Pane della vita – per la sua grande devozione a Te nel Santissi-mo Sacramento – chiediamo di suscitare anche in noi una grande devozione alla Santa Eucaristia, affinché possiamo riceverti nella Santa Comunione con cuori puri e accoglienti, e di visitarti frequentemente nella chiesa, dove Tu rimani gior-no e notte.
Te, che sei il Signore della messe – per la sua cura e sollecitudine alle vocazio-ni – preghiamo di nutrirci e sostenerci nella vocazione in cui ci hai chiamati per seguirti nella strada verso la santità.
Te, che sei il Figlio di Maria – per il suo amore filiale e affetto alla Madonna – supplichiamo di darci quello stesso amore e affetto a Tua Madre, che è anche Madre nostra, affinché noi La veneriamo come la nostra Madre, Regina ed inter-mediatrice presso di Te.
Te, che sei lo Sposo che chiama sempre la sua amata – per la sua vita di preghiera interiore ed intimità con Te – imploriamo di infondere in noi l’amore ed il desiderio della preghiera e solitudine, e di cercarti sempre.
A Te, che hai fondato la tua Chiesa sul fondamento che è Pietro – per la sua obbedienza e fedeltà al Tuo Vicario – chiediamo di darci quell’obbedienza e fedeltà al Sommo Pontefice, che è il Papa, e alla Tua Chiesa.
Te, che sei la Via, la Verità e la Vita – per la sua coraggiosa e audace difesa della fede in parole e scritti – preghiamo di aiutarci a vivere, nutrire, difendere e condividere la nostra fede.
E Tu che ci chiami ad essere santi – perché il nostro Padre in cielo è Santo – fa che noi camminiamo nella via della santità tutti i giorni della nostra vita: puri, santi e senza difetto davanti al nostro Padre celeste.
O Cristo, sei Tu la sola fonte di vita, di luce e di amore, esaudiscici nella nostra preghiera per l’intercessione del Tuo sacerdote p. Giuseppe Frassinetti, se è per la tua gloria e la salvezza delle anime.

Condividi su Facebook