stemma FSMI

Figli di Santa Maria Immacolata

Vocazione

Ogni congregazione che sorge nella chiesa è come una fioritura di primavera, come una miniera che si apre e discopre i suoi tesori nascosti. La nostra Congregazione nella sua stessa denominazione ritrova il suo programma di vita che come un vento “divino” investe non solo i religiosi ma si diffonde all´intorno e allarga le frontiere della grazia anche al popolo di Dio.

Figli: indica l’appartenenza a una famiglia; l’appartenenza è sempre molto esigente; essa ti da il nome, una fisionomia, una spiritualità, ci chiama tuttavia ad una risposta, ad una adesione responsabile e a coltivare una sincera speranza nella fedeltà alla nostra consacrazione.

Di Santa Maria: ci chiama alla santità. Maria è la tutta santa lei ci conduce a fare esperienza di Dio, a vivere quell’amore immenso che crea, redime e santifica.

Immacolata: questa caratteristica particolare di Maria Santissima ci fa sentire il desiderio di rientrare in noi stessi e chiederci: quanto c’è in noi della sommiglianza con la santità di Dio? Ci porta quindi a fare memoria del nostro battesimo, di quella innocenza ricevuta, custodita, fatta crescere e forse smarrita e poi ritrovata attraverso i sacramenti, la penitenza e l’esperienza di un amore più grande.

C’è un’appartenenza totale che è propria dei religiosi consacrati; esiste anche un’appartenenza da collaboratori ed infine un’appartenenza d’amicizia per tutti quelli che ci stanno vicino e ci sostengono.

Attorno alla nostra Congregazione ruotano tanti amici, laici, alunni, ex-alunni, insegnanti, fedeli e giovani con i quali, a imitazione del nostro fondatore e secondo la tradizione degli inizi, desideriamo condividere la nostra spiritualità.

Ti invitiamo a conoscere qualcosa di più di queste realtà e se sei un giovane desideroso di seguire il Cristo con la totale donazione della tua vita: prega, ringrazia, impegnati e deciditi.
Nelle nostre comunità incontrerai religiosi disposti ad aiutarti e accompagnarti a riconoscere con te la tua vocazione perché possa realizzarla pienamente nella vita.

Condividi su Facebook