stemma FSMI

Figli di Santa Maria Immacolata

I Successori

L’Opera vocazionale dei Figli di Santa Maria Immacolata, fondata da Giuseppe Frassinetti, alla sua morte, fu ereditata da Antonio Piccardo, che la sviluppò e la portò a compimento nella Congregazione dei Figli di Santa Maria Immacolata (1903).

In queste brevi note presentiamo i primi tre Superiori Generali della Congregazione, che possiamo considerare come i nostri “Patriarchi”.

 
I successori di P. Frassinetti:

“I nostri Patriarchi”

I nostri primi tre Superiori Generali rappresentano le tre colonne portanti della storia e dello sviluppo della Congregazione. Ricordando i loro nomi vogliamo ricordare importanti momenti nella vita della nostra famiglia religiosa. Insieme a loro rivolgiamo la nostra gratitudine al Signore per tanti suoi benefici e chiediamogli che continui a benedire e proteggere i suoi figli.

 

 


1
P.Antonio Piccardo
1844 – 1925

 

 La vocazione di P. Piccardo al sacerdozio ha radici nella profonda fede dei suoi genitori. Fu destinato dal Vescovo di Genova alla direzione dei Figli di Maria quando era ancora diacono.
Spese tutte le sue energie e le sue sostanze per i giovani aspiranti al sacerdozio.
Condusse l’ereditá del Frassinetti a compimento con la creazione della Congregazione religiosa.
La sua giornata fu intera, fu piena, fu operosa; la sua lampada non cessò di trasmettere luce e calore.
Lascia l’eredità delle sue virtú, dei suoi esempi e della sua fortezza nel guidare la navicella della Congregazione dei Figli di S. Maria Immacolata.

 


2
P. Antonio Minetti
1858 – 1931

P. Minetti accolto nella Pia Casa dei Figli di Maria fin da giovane e fu ordinato sacerdote nel 1882.
Dopo un breve tempo di apostolato nella diocesi di Genova, ritornò dai Figli di Maria.
Seguì il P. Piccardo a Roma per aprire il nuovo Istituto Ecclesiastico; fu uno dei primi professi della nuova Congregazione. Nel 1926 fu eletto Superiore Generale.
E’ stato definito: “Uomo di Dio nel piú vero senso della parola, autentico modello per i sacerdoti e per tutti”.

 


3
P. Giacomo Bruzzone
1877 – 1942

P. Bruzzone entrò nel collegio S. Giuseppe di Pra, indirizzatovi dal parroco.
ordinato sacerdote nel 1901,
Fu tra i primi otto che aderirono alla costituenda Congregazione.
Fu educatore e formatore dalle risorse pedogogiche e pastorali inesauribili, parroco zelante e Superiore Generale dal 1932 al 1942.
La sua vita si puo’ compendiare in tre grandi luminose parole:

  • Pietà
  • Operosità
  • Sacrificio
Condividi su Facebook